Windows Surface RT: le prime impressioni

 

Se abiti in Italia, oltre a non trovare lavoro, hai anche un altro problema: Microsoft ha infatti deciso di limitare per il momento la vendita del nuovo Surface RT ai paesi di lingua inglese, alla Germania e alla Francia. Non tutto è perduto però: se acquisti il Tablet PC nei Microsoft Store europei, te lo spediscono gratuitamente a casa, l’unica cosa a cui devi essere disposto a rinunciare è la tastiera italiana. Così, a un mese dal debutto ufficiale, si diffondono in rete le prime recensioni italiane accompagnate da video unboxing. Surface RT rappresenta per Microsoft una doppia sfida: non solo realizzare un dispositivo tutto suo, ma anche portare Windows 8 ufficialmente nel mondo ARM – segmento dominato da soluzioni Apple e Google – e riuscire così a sbaragliare la concorrenza e far riprendere quota ai suoi titoli. Ma veniamo alle prime impressioni, buone e cattive.

Video unboxing del Surface RT

Per quanto riguarda la confezione, Microsoft ha optato per un approccio minimale, una semplice scatola dalla linea snella e colore nero lucido che è piaciuta molto; come una matrioska, essa all’interno alloggia la confezione vera e propria, bianca, senza loghi o foto, al cui interno troviamo il tablet, l’alimentatore da rete col suo cavo, la documentazione cartacea e la TouchCover, la custodia spessa solo 3 mm che integra la tastiera. E qui siamo al primo problema: la cerniera magnetica in taluni casi ha infatti dato segni di fragilità costruttiva e di poca affidabilità, tuttavia Microsoft in caso di problemi di funzionamento la sostituisce gratuitamente. A fronte poi di chi pensa che basti abituarsi al nuovo tipo di interazione per ottenere risultati soddisfacenti, c’è chi trova che la tastiera basata interamente su sensori di pressione sia scomoda da utilizzare e dia luogo a molti errori di battitura.

Tutti sono invece unanimamente d’accordo sulla qualità realizzativa del device, considerata superba; qualche ombra si ha per quanto riguarda il display: mentre la tecnologia OptiFlex ha impressionato positivamente per la qualità della resa cromatica e del contrasto, ciò non pare sufficiente a rimediare a una risoluzione – HD da 1366 x 768 pixel – troppo bassa se confrontata con quella offerta allo stesso prezzo dai concorrenti.

Pieni voti per quanto riguarda l’autonomia: anche 8 ore con un uso abbastanza impegnativo. Non va così bene per quanto riguarda l’esperienza d’uso: il Windows Store sarebbe carente di applicazioni e il sistema operativo senza desktop e le app risulta poco flessibile, sembra comunque un problema di gioventù del device che con un ecosistema più maturo si risolverà.

Surface RT è risultato uno strumento di produttività Office eccellente e la modalità splint-screen, che permette di suddividere le applicazioni a schermo, è piaciuta molto; anche l’interfaccia Metro – consistente, facile e divertente – ha ottenuto giudizi molto positivi.

Tra tutti i video il migliore è quello che per dimostrare la resistenza di Surface RT all’acqua gli fa rotolare sopra una bottiglia chiusa. Certo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Windows Surface RT: le prime impressioni  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Con una laurea del Politecnico in tasca, è un ingegnere che corteggia la parabola della comunicazione; ha il temperamento schietto e limpido della sua scrittura, sul web è conosciuta come Samanthifera, all'alter ego non c'è scampo. L'indole curiosa di tutto è la maestra che le ha insegnato a mettere vita dentro le parole.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento