Rasperry Pi: il pc più piccolo del mondo

 

La nuova frontiera dei device è Raspberry Pi il pc a 25 dollari. Largo 85 millimetri, lungo 54 e alto 17, questo device non ha nulla da invidiare ai modelli tradizionali: 256 MB di RAM, potente quanto un Pentium II, gira con sistema operativo Linux Fedora e pesa appena 45 grammi.

A commercializzarlo è la fondazione inglese Raspberry Pi, che intende dare un impulso all’insegnamento dell’informatica nelle scuole. Creato da un’organizzazione benefica di Cambridge, il dispositivo è stato ideato con lo scopo di incoraggiare un maggior numero di ragazzi e bambini a imparare i fondamenti della programmazione. Peccato che al momento sembra aver attirato più una folla di hacker. I modelli venduti sono due da 25 e 35 dollari.

Raspberry pi case

L’economico computer da 22 sterline, necessitava del marchio di conformità europea (CE) per poter essere venduto nello spazio economico europeo ed in Italia, ache se la società aveva sperato che, vista la natura del dispositivo, non ce ne fosse realmente bisogno, il Department for Business, Innovation e Skills (BIS) ha confermato il contrario, costringendo Raspberry Pi a superare i controlli per ottenere il marchio di conformità.

Oggi la prima partita del micro-computer voluto dal game designer David Braben è pronta per la spedizione, dopo un paio di incidenti di percorso che ne hanno ritardato l’uscita in questi mesi.
Questo piccolo pc di casa britannica si appresta a entrare nel mercato delle vendite europee. ottenuta la certificazione CE, il primo lotto di schede è stato spedito in UK nel fine settimana e ora sono in corso le spedizioni internazionali.

La richiesta è stata tale da esaurire in poco tutte le unità previste per la prima tornata di vendite. In seguito ci si è messo un problema nella produzione e poi una fase di testing fallimentare per spingere la società a ritardare le consegne fino a oggi.
Il Raspberry Pi ha la forma di una carta di credito ed è costituito essenzialmente da un circuito comprendente prese per tastiera, monitor e cavo ethernet. Il processore è basato sulla stessa architettura ARM che si trova negli smartphone iPhone 3G di Apple, mentre il device è in grado di eseguire versioni del sistema operativo Linux.

Il maggiore target commerciale di Raspberry Pi rimane la scuola e i suoi studenti, un mercato a cui dovrebbe fare gola il bassissimo prezzo del dispositivo e la possibilità di sperimentare la programmazione e attività informatiche.

Il fatto che non saranno necessarie nuove modifiche all’hardware perché possa essere distribuito in Europa e, di conseguenza, in Italia è sicuramente un’ottima notizia.
Il successo all’esordio ha fatto registrare un immediato sold-out ed anche l’utenza italiana ha fin da subito l’occasione di mettere le mani sul dispositivo la cui regolare distribuzione dovrebbe iniziare a questo punto entro le prossime settimane.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Rasperry Pi: il pc più piccolo del mondo  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Napoletana, laureata in Comunicazione Istituzionale d’Impresa presso l'università Suor Orsola Benincasa e maniaca dei Social Network, anche se 140 caratteri le sembrano sempre troppo pochi. Ha collaborato alla creazione di contenuti per blog su diverse tematiche. La curiosità e l’opinione altrui sono lo stimolo e il motore della sua passione e opinionZine è il pane per i suoi denti.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento