Come scegliere lo smartphone giusto per te?

 

Prima venne l’iPhone e poi a mano a mano tutte le altre aziende iniziarono a produrre device sempre più performanti. Si può essere un fan di Apple o meno, ma è indiscutibile il fatto che le creazioni di Steve Jobs abbiano aperto la strada al mercato degli smartphone. Al giorno d’oggi, però, la competitività è talmente elevata che scegliere il prodotto giusto per le proprie esigenze può essere difficile. Cerchiamo quindi di fare un po’ di chiarezza sulle caratteristiche da tenere in considerazione nei vari smartphone.

quale smartphone scegliere OS Mobile

OS

A questi livelli di innovazione tecnologica è impossibile definire un sistema operativo migliore in assoluto rispetto agli altri. Ognuno ha i suoi pregi e i suoi difetti che è bene conoscere per capire quale si adatti meglio alle proprie esigenze. Android ha una base open source e quindi offre molta più libertà e possibilità di personalizzazione, ma è più soggetto a virus e malware pericolosi. iOS ha una struttura più chiusa, ma è più stabile e rifinito, e offre il massimo delle prestazioni se inserito all’interno di un ambiente Apple comprensivo di  iPad, iCloud e computer Mac. Blackberry continua ad essere il più orientato al business e si spera che con il nuovo BB10 riesca a tenere testa agli altri giganti del settore. Windows Phone 8 è il più giovane, già dalla versione precedente si è focalizzato sulla personalizzazione dei contenuti e sull’integrazione con i social network.

quale smartphone scegliere Display

DISPLAY

Il minimo accettabile sono i 3,5” del iPhone 4S, anche se i 4” sono le misure più comuni e ideali per visualizzare al meglio pagine web, app e giochi. Oltre i 4,8” diventa molto difficile gestire l’intero schermo touch con una mano e questo fa perdere praticità e comodità al device. Oltre i 5,3” si inizia a parlare di phablet, ibrido tra tablet e smartphone come il Samsung Galaxy Note e LG Optimus Vu.

Quale smartphone scegliere memoria

MEMORIA

Anche in questo caso dipende tutto dall’utilizzo a cui è destinato lo smartphone. 16GB sono più che sufficienti per gestire un notevole numero di app e contenuti multimediali. Se invece siete amanti della musica e dei video allora è meglio puntare su modelli da 32GB o con memoria espandibile, come il Sony Xperia T o l’HTC Desire X che offre 25Gb di spazio gratuito su DropBox.

Quale smartphone scegliere chip

CHIP

Tutti gli ultimi smartphone montano chip dual o quad core, capaci di reggere il multitasking e far girare più app contemporaneamente. Spesso il chip è affiancato da schede grafiche dedicate come il nuovo Google Nexus 4 con chip quadcore Snapdragon S4 ideale per la fluidità dei giochi HD e in 3D.

Quale smartphone scegliere fotocamera

FOTOCAMERA

Elemento fondamentale per ogni smartphone, per l’utilizzo si social network come Instagram o per le funzioni di videochiamata, le fotocamere dei dispositivi di ultima generazione garantiscono una qualità migliore di molte macchine fotografiche compatte. La medaglia d’oro spetta sicuramente a Nokia che sul 808 Pureview monta una fotocamera da 41Mpixel con ottica Carl Zeiss. L’intera gamma di device Nokia vanta qualità fotografiche eccellenti grazie a gruppi ottici di prima qualità, lo stabilizzatore OIS che ottimizza la nitidezza delle immagini e la tecnologia PureView in grado di catturare quanta più luce possibile. I dispositivi Apple sono conosciuti per la loro resa dei colori fedele alla realtà, anche se la fotocamera frontale ha una qualità piuttosto bassa; mentre i Samsung della linea Galaxy puntano sul contrasto e la nitidezza dei colori. Nella valutazione della fotocamera ricordiamo sempre che non è il numero di Mpixel che definisce la qualità dell’immagine, quanto piuttosto l’ottica e i sensori.

Quale smartphone scegliere batteria

BATTERIA

Le prestazioni sempre maggiori che questi telefoni riescono ad offrire incidono pesantemente sulla durata della batteria. Sebbene alcuni modelli siano dotati di batterie da 2100 mAh la navigazione web, l’uso di app e della fotocamera fanno si che la durata media di una ricarica sia inferiore alle 8/10 ore. Va inoltre tenuto conto del fatto che più grande è lo schermo e maggiore sarà il consumo della batteria. Il Motorola RAZR MAXX, con la sua batteria da 3300 mAh offre un’autonomia nettamente superiore alla quasi totalità degli altri device, garantendo con una ricarica 15 ore di riproduzione video e 20 ore di telefonate. La scocca in kevlar e lo schermo Gorilla Glass lo rendono inoltre super resistente.

Quale smartphone scegliere navigatore

GPS

Una delle applicazioni più utilizzate sugli smartphone è il navigatore. Il GPS presente nei device è utile anche per molte altre applicazioni che richiedono la geolocalizzazione ed è quindi un elemento fondamentale. Non tutti i dispositivi hanno di serie un navigatore e delle mappe utili per la cosiddetta navigazione turn by turn (che riproduce le indicazioni stradali a mano a mano che si avanza lungo il percorso). Nokia ancora una volta dispone di un ottimo prodotto come Nokia Drive e lo integra, negli ultimi Lumia 920 e 820, con la realtà aumentata di City Lens. I dispositivi Android top gamma come il Samsung Galaxy si affidano all’esperienza delle mappe Google e ad un navigatore integrato, mentre i melafonini non hanno fatto certo una bella figura con le loro mappe. Tuttavia le mappe vettoriali di Apple hanno le basi per diventare un ottimo prodotto, grazie alla collaborazione con TomTom e l’accuratezza delle grafiche satellitari 3D.

Quale smartphone scegliere app store

APP

Altro elemento su cui non è possibile soprassedere sono le app. L’AppStore di Apple è ancora adesso il migliore e il più completo; il continuo lavoro di ottimizzazione garantisce un’elevata qualità e un’estrema varietà di contenuti. Il Play Store Android si è evoluto rapidamente e si avvicina sempre più a quello di Cupertino, sebbene nell’ultimo periodo sia stato al centro di polemiche a causa delle numerose app malware presenti. Il Market Place dei Windows Phone è il fanalino di coda di questa classifica: contiene un numero di app molto limitato e, a causa dell’incompatibilità tra alcune app di WP 8 e WP 7.5, si trova a dover ricostruire per intero il database di applicazioni.

Esistono poi un’infinità di altre caratteristiche, come il chip NFC che al momento serve come connettore wireless ma che in futuro potrebbe essere un elemento fondamentale per i pagamenti tramite smartphone. La tastiera fisica presente ancora in modelli come il BlackBerry Curve per chi scrive spesso mail con il proprio telefono o una scocca particolarmente resistente e a prova di graffi di alcuni modelli come il Sony Xperia Go.

Non esiste uno smartphone migliore in assoluto. Tutto dipende dall’uso che intendete farne e per questo è sempre bene chiedersi di cosa si ha davvero bisogno, quali sono le priorità, e scegliere in base a quello.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Come scegliere lo smartphone giusto per te?  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità presso l’Università di Pavia, coltiva da sempre la passione per tutto ciò che è creativo: dal disegno alla scrittura. Essere autrice di un blog significa mettere le proprie conoscenze ed esperienze a disposizione degli utenti sperando che possano essere utili così come altri blogger sono stati, e continuano ad esserlo per lei.

 
 

2 Commenti

  1. kekko scrive:

    mmm. secondo me il migliore è il samsung galaxy SIII perche:
    l’ apple(iphone) non permette lo scambio di file trammite bluetooth se non con un prodotto apple mentre il samsung può scambiare file con qualsiasi tipo di prodotto in oltre è migliore anche nell’ estetica

  2. Pippo scrive:

    Credo che a parte tutte le caratteristiche tecniche, la cosa che conta più di tutte sia il sistema operativo. Perchè e’ quello che decide cosa puoi fare o non puoi fare con un telefono..!Bisogna quindi informarsi su quello e poi prendere in considerazione tutte le particolarita, di ogni caso.

 
 

Lascia un commento