Nexus 7 finalmente in prova

 

Nexus 7 il nuovo tablet di Google prodotto da Asus è ormai a portata di mano, anzi di polpastrello. Di questo gioiellino made in Google vi abbiamo già accennato in giugno in occasione della conferenza Google I/O. In realtà Nexus 7 è però disponibile in Italia solo a partire dal mese di agosto con il modello a 16 GB al prezzo di 249 euro, mentre le versione 8 GB è riservata al mercato USA.

Design

Tra i molti tablet che abbiamo provato il Nexus 7 si distingue anche per la particolare cura del packaging, oseremmo dire raffinato. Nella confezione oltre al tablet  abbiamo trovato un cavo mini USB/USB di carica e sincronizzazione più un caricatore USB.

Packaging Google Nexus 7

Una volta liberato dalla bustina di protezione il Nexus 7 si presenta come un oggetto spartano  con la parte opposta allo schermo costituita da un coperchio di materiale plastico su cui è impressa la scritta Nexus. Non abbiamo potuto non notare che la parte posteriore può staccarsi, se non è stata fissata bene o se si prova a forzare, esponendo così la componente elettronica interna. Nel complesso un tablet che esteticamente si fa vedere e che però avrebbe potuto dire di più.  Il tasto di accensione e quello del volume sono un po’ scomodi perché non posizionati sul bordo ma spostati un po’ dietro sul coperchio posteriore in materiale plastico.

Voto 8

Schermo

All’atto dell’accensione è partita la procedura di configurazione del Nexus 7. Tutto il processo è avvenuto in maniera molto intuitiva e fluida. No Brain come dicono gli americani. In pochissimi minuti siamo divenuti  operativi. Il display IPS con retroilluminazione, ha una  risoluzione HD 1280 x 800 (216 ppi) ed è fatto in vetro Corning resistente ai graffi. Questo schermo si dimostra all’altezza delle aspettative e i 7 ’’ non sono così pochi come si è dibattuto nei forum specializzati per settimane. Come ci si attende da un oggetto evoluto come questo, è possibile configurare luminosità, sfondo, tempo di sospensione del display e dimensione dei caratteri. La luminosità è tale da consentire un’interazione anche in pieno sole.  L’impressione è quella di uno schermo ben fatto e senza difetti e con nulla da invidiare a tablet più noti.

Nexus 7

Voto 10

Prestazioni

Dotato di un processore Quad-core Tegra 3 e 1 GB di Ram il Nexus 7 sembra non avere rallentamenti o problemi di scorrevolezza e l’ultima versione di Android, la 4.1 (Jelly Bean), si fa ammirare in tutto il suo splendore. Tutto fluisce rapidamente e senza intoppi. Va detto che l’accensione non è proprio instantanea e il Nexus 7 impiega circa 12 secondi per arrivare alla piena operatività. Decisamente un po’ troppi in un mondo sempre più mobile e che va di fretta.

Voto 9

Connessioni e interfaccia

Il Nexus 7 è dotato di  fotocamera frontale da 1.2 MegaPixel, Wi-Fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 4.0, collegamento micro usb, due microfoni, un Jack per auricolari da 3,5 mm. Non sono disponibili quindi fotocamere posteriori per fare foto ad alta risoluzione, nè il 3G per fare telefonate, anche se voci non confermate danno per imminente l’uscita di una versione 4G del Nexus 7. Abbiamo anche provato ad usare un Google Galaxy Nexus come Hotspot Wi-Fi portatile per navigare in Internet in esterno senza Wi-Fi a disposizione ottenendo ottimi risultati. Lo stesso è stato fatto accoppiando i due dispositivi tramite il Bluetooth e la navigazione è stata eccellente come nel caso dell’Hotspot Wi-Fi portatile. Altro elemento notevole da sottolineare è la tecnologia NFC che ci ha permesso di passare informazioni dal Nexus 7 al Galaxy Nexus semplicemente appoggiando le parti posteriori dei due dispositivi.

Voto 10

Batteria e autonomia

Ufficialmente  la batteria da 4325 mAh dovrebbe garantire  9 ore di riproduzione video in HD, 10 ore di navigazione su Internet, 10 ore di lettura di ebook e 300 ore di standby. Le nostre prove sul campo, effettuate facendone un uso normale, e quindi non stressato,  di tutte le funzionalità del Nexus 7 come lettura di ebook, navigazione su Internet compreso la visualizzazione di video su YouTube, hanno mostrato che si può arrivare tranquillamente  a 30 ore circa di autonomia. Questa può essere una piacevole sorpresa per chi è abituato ad usare gli smartphone, che come tutti sanno, richiedono continuamente di essere messi in carica per l’eccessivo uso delle risorse.

Voto 10

Peso e Dimensioni

Un peso di soli 340 grammi rende il Nexus 7 allo stesso tempo leggero, ma consistente. Facile da trasportare  non dà però  l’impressione di avere tra le mani qualcosa di impalpabile o eccessivamente leggero, che sfugge con facilità.  Le dimensioni sono 198,5 x 120 x soli 10,5 mm di spessore. Per un confronto con altri tablet, il nuovo iPad ha uno spessore di 9,4 mm.

Voto 10

Conclusioni

Possiamo dire senza dubbio che il Google Nexus 7, sebbene abbia margini di migliorabilità, è un ottimo tablet e che risponde alle esigenze di portabilità e maneggevolezza. Questo però non ha frenato le prestazioni e la durata della batteria che ci hanno piacevolmente sorpreso. Il fatto di scoprire che il backup su altri device come il Google Nexus si replica completamente  sul nuovo Nexus 7 ci porta in una dimensione in cui nulla è più perso e tutto quello che ci serve, comprese password e punti di accesso WiFi, è sempre a nostra disposizione.

Voto complessivo: 9

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Nexus 7 finalmente in prova  

Tag

, , ,

Articoli simili

Autore

Con la testa tra le nuvole perché viaggia molto, anche se gli amici ne danno più maliziose interpretazioni. Sempre interessato a tutti i giocattoli tecnologici, è stato programmatore, sistemista, commerciale, esperto webmarketing e ora si diverte a giocare a guardie e ladri con Google. Dicono di lui che fa le cose sul SEO. Nella sua vita segreta passa il tempo ad importunare le applicazioni mobile e a flirtare con più dispositivi in una volta.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento