Memoto: la tua vita in real time

 

Chi ha visto The Truman Show sa bene che il film può essere letto come una singolare allegoria del rapporto che lega la tecnologia alla realtà: da una parte la televisione, la cui sola paura è che la propria funzione di trasmettere ovunque in contemporanea ciò che accade nel mondo intero si possa interrompere per la sola casualità che sfugge al suo controllo, ovvero che non succeda più nulla buono da essere trasmesso, e dall’altra le aberrazioni – a tratti commoventi – che il voler registrare e raccontare in diretta le emozioni induce inevitabilmente nella vita delle persone. Il regista è l’ottimista Peter Weir, quello dell’Attimo fuggente per intenderci, non stupisce quindi che egli abbia messo l’accento sulla nobiltà dell’eroe piuttosto che sulla paura orwelliana che l’ossessione dei media per il controllo degeneri in un delirio di onnipotenza.

A più di dieci anni dal film, un gruppo di imprenditori, certi che ogni singolo momento della nostra vita meriti di essere rivissuto, ha presentato su Kickstarter l’idea che darà avvio a nuova era di Truman Show personale, di cui però ciascuno di noi avrà in mano il timone. Kickstarter è sito di “crowfinding”, un portale dove, se sei un creativo e hai in mente in mente un progetto, puoi chiedere agli utenti di finanziarlo in cambio di una parte degli utili del prodotto o di altri benefici. Se raggiungi la cifra minima necessaria pari a 50 mila dollari, congratulazioni, puoi avviare il progetto. Fatto sta che in sole 5 ore dal lancio, il prototipo è arrivato a 189 mila dollari di donazioni, capitale che ora, grazie all’entusiasmo degli utenti della rete, si trova ad oltre 350 mila dollari.

Memoto è una fotocamera senza tasti, non più grande di un pacchetto di cerini, alimentata da una batteria integrata che consente 33 ore di funzionamento no-stop, dotata di sensore da 5 MP e localizzatore GPS: attaccata al risvolto della giacca o appesa al collo, essa scatta una foto ogni 30 secondi la quale viene geotaggata consentendo così a google maps di riscoprire le coordinate precise del luogo dello scatto.

La memoria interna della fotocamera cattura-vita è in grado di incamerare 4 mila immagini: quando la si collega via USB a un computer, essa trasferisce le fotografie sui server Memoto dove sono organizzate automaticamente in base a data e luogo dello scatto; nel caso in cui esse siano relative al medesimo evento, ossia scattate in uno stesso luogo e in sequenza, sono assemblate e presentate come un filmato al rallentatore fornendoci una sorta di timeline della nostra vita a cui possiamo accedere via web, ma anche con delle apposite applicazioni iOS e Android ora in fase di sviluppo.

Per quanto riguarda la privacy, sul server le immagini sono conservate in formato cifrato: di default le foto sono private, visibili solo a chi le ha scattate e caricate, la condivisione sui social network non è mai automatica.

Memoto sarà venduta a 199 dollari: i creatori sono svedesi, speriamo di non doverla montare come i tavoli Ikea.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Memoto: la tua vita in real time  

Tag

Articoli simili

Autore

Con una laurea del Politecnico in tasca, è un ingegnere che corteggia la parabola della comunicazione; ha il temperamento schietto e limpido della sua scrittura, sul web è conosciuta come Samanthifera, all'alter ego non c'è scampo. L'indole curiosa di tutto è la maestra che le ha insegnato a mettere vita dentro le parole.

 
 

1 Commento

  1. Ciao Samantha, grazie per il bel articolo su di noi! Non pensiamo ogni momento della nostra vita devono necessariamente essere registrati. Ma possiamo fare in modo avrete un promemoria visivo dei momenti più importanti. Speriamo di contribuire in questo modo – e gli altri!
    Oh, e non c’è bisogno di montare nulla :)
    (Tradotto con Google Traduttore)
    //Niclas (Memoto)

 
 

Lascia un commento