Leap e controlli il PC con l’imposizione delle mani

 

Se stessimo facendo un cruciverba, la definizione della parola di quattro lettere da trovare potrebbe essere: tecnologia che sembra uscita da un film di fantascienza, occupa poco spazio e costa solo 70 dollari.

La risposta è Leap, il dispositivo ideato dal matematico David Holz, ex ricercatore della NASA e co-fondatore di Leap Motion, la startup californiana che lo ha creato: posizionato di fronte allo schermo di un computer o al laptop, Leap crea uno spazio interattivo 3D nel quale i gesti dell’utente agiscono sul software.

L’installazione è intuitiva: è sufficiente collegare il dispositivo dotato di sensori e telecamere a infrarossi ad una porta USB e caricare il software Motion Leap, il quale è il vero fattore che differenzia Leap dagli altri motion controller in circolazione. Motion Leap consente di monitorare più oggetti contemporaneamente e di calibrare i movimenti operando un rilevamento con una precisione di circa un 1/100 di millimetro, sensibilità che rende adatto Leap anche per applicazioni indirizzate a chirurghi, ingegneri e architetti.

Leap Motion Control

L’intenzione dei creatori di questo hardware dal design minimal e compatto, grande o – meglio – piccolo come un iPod nano, è stata quella di sorpassare le periferiche tradizionali quali mouse o trackpad con uno strumento che permettesse di padroneggiare il proprio computer agendo sia con le mani sia impugnando una matita, una penna o oggetti simili nei 22 cm cubi di aria di fronte allo schermo.

Una volta calibrato il tocco, Leap può essere utilizzato per:

  • manipolare oggetti all’interno di uno spazio tridimensionale;
  • firmare digitalmente documenti facendo roteare in aria una penna o semplicemente un dito;
  • operare selezioni tipiche dei dispositivi touchscreen, come per esempio il pinch-to-zoom su una mappa digitale;
  • prendere appunti o fare disegni di precisione come su un tablet;
  • giocare utilizzando esclusivamente il proprio corpo in stile Kinect, il sensore di movimento di Microsoft per Xbox 360 in grado di catturare i movimenti degli arti e del corpo in tre dimensioni, trasformando così il giocatore stesso in un controller che impartisce specifici comandi muovendosi.

Il sistema è stato progettato per essere compatibile con Mac OS X e Windows 7 e 8 e, secondo i suoi produttori, raggiunge una precisione millimetrica di 200 volte superiore a tutti gli altri device di interazione wireless uomo-macchina attualmente disponibili sul mercato, qualsiasi fascia di prezzo si consideri.

Leap Motion sta ultimando lo sviluppo del dispositivo che al momento è possibile pre-ordinare solo negli Stati Uniti, sul sito ufficiale, al prezzo di circa 70 dollari, con previsione di disponibilità da dicembre 2012 / gennaio 2013.

Come hanno dichiarato sul loro blog i fondatori di Leap Motion, “Crediamo fermamente e con passione che il software possa cambiare il mondo”.

Noi crediamo che quando ci sarà Leap il mouse smetterà di ballare.

http://www.youtube.com/watch?v=_d6KuiuteIA
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Leap e controlli il PC con l’imposizione delle mani  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Con una laurea del Politecnico in tasca, è un ingegnere che corteggia la parabola della comunicazione; ha il temperamento schietto e limpido della sua scrittura, sul web è conosciuta come Samanthifera, all'alter ego non c'è scampo. L'indole curiosa di tutto è la maestra che le ha insegnato a mettere vita dentro le parole.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento