Il nostro giro all’IFA di Berlino. Seconda parte

 

IFA è essenzialmente Asia e questa impressione viene confermata da interi settori pieni di mini stand di centinaia di marche taiwanesi, coreane e della Cina Popolare.

Tablet e smartphone di brand che agli occhi di un occidentale significano poco e nulla, ma che in realtà nei mercati asiatici hanno un peso significativo. Questa presenza asiatica massiccia risalta ancora di più considerando che se non fosse per Windows 8 e Windows Phone 8 di Microsoft e della texana Dell la presenza degli americani sarebbe nulla.

Dell infatti tra i produttori USA è l’unico presente in maniera significativa ad IFA. Tanto per fare due nomi Apple e HP non ci sono. Tra i vari prodotti presentati da Dell colpisce la soluzione originale di Dell XPS Duo 12, un minpc con schermo ruotabile che diventa un tablet.

Ad IFA però soluzioni fantasiose ed originali non mancano certo e ad esempio né gli americani e né gli asiatici hanno pensato a smartphone resistenti alle condizioni di lavoro estreme come nei cantieri edili. Un brand che conosce bene questi tipi di ambienti come CAT ci ha pensato e ora produce, per ora solo per il mercato tedesco, i due modelli CAT B25 e B10. Il padiglione 7.2 è stato trasformato in un cantiere con tanto di betoniera proprio per evidenziare la super resistenza di questi telefoni.

Ifa Berlin 2012  Dell Ifa Berlin 2012  Dell PC  Cat Phone  Cat Betoniera

Andando dalla parte opposta rispetto a CAT e cioè nel padiglione 20 troviamo una delle regine se non la regina della fiera e anche questa volta viene dall’Asia: Samsung. A differenza di Sony dove le curve e i cerchi si susseguono, il padiglione 20  è invece un gigantesco parallelepipedo con enormi scritte Samsung in alto e cascate di cubi colorati al centro del soffitto.  Una sinfonia di colori e suoni e luci che la prima volta lasciano il visitatore a bocca aperta.

Superato l’impatto della potente scenografia diviene subito evidente che la parola d’ordine è provare. I prodotti presenti nello stand sono molti e vari, come ad esempio il Tablet Ativ Tab con Windows 8, ma il pubblico è attratto dalla possibilità di mettere le mani sulla novità Galaxy Note II. Usare il pennino in dotazione al Note II consente infatti di sfruttare appieno applicazioni come Autodesk SketchBook dedicate al disegno. Il modo in cui Samsung pone enfasi su questo modo nuovo, ma allo stesso tempo antico, di interagire con il telefono/tablet è evidenziato proprio dal rapporto quasi uno a uno tra numero di desk per provare il Note II e le applicazioni presentate. Autodesk SketcnBook è solo una delle applicazioni che ha un suo desk dove uno smartphone è già attivo con tanto di pennino per poter fare qualche schizzo.

Samsung IFA Berlino 2012  Samsung IFA Berlino 2012  Samsung Galaxy Note II  Samsung Galaxy Note II  Samsung Galaxy Note II

Accanto un altro desk dedicato all’applicazione Eat to live e accanto un altro desk ancora con un’altra applicazione e così via. E proprio la penna può essere paradossalmente un’arma a doppio taglio per Samsung! Non è raro infatti vedere persone, sicuramente di ditte concorrenti di Samsung, girare armate di quadernetti di carta e penne biro per carpire quante più informazioni possibili sui prodotti esposti. Personalmente mi è stato fatto notare che si potevano fotografare smartphone e tablet solo dall’alto e non di lato perché lo spessore dei Galaxy è un informazione sensibile. Quando mi è stato detto mi è venuto subito in mente la questione del tribunale e dei brevetti, ma questa, come avrebbe detto Dickens, è un’altra storia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Il nostro giro all’IFA di Berlino. Seconda parte  

Tag

, , ,

Articoli simili

Autore

Con la testa tra le nuvole perché viaggia molto, anche se gli amici ne danno più maliziose interpretazioni. Sempre interessato a tutti i giocattoli tecnologici, è stato programmatore, sistemista, commerciale, esperto webmarketing e ora si diverte a giocare a guardie e ladri con Google. Dicono di lui che fa le cose sul SEO. Nella sua vita segreta passa il tempo ad importunare le applicazioni mobile e a flirtare con più dispositivi in una volta.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento