Home » app »

Google: notizie a pagamento su Android con Newsstand

 

Google fa un altro passo avanti verso la polifunzionalità dei servizi offerti ai propri utenti, lanciando la propria edicola virtuale. In realtà quella annunciata del gigante di Mountain View non è una vera e propria novità ma un tentativo di reinserirsi in un settore nel quale aveva già provato a sbarcare un paio d’anni fa con la nascita del servizio “Google One Pass“, servizio con il quale gli editori potevano mettere in vendita i propri contenuti.

Google One Pass non ha avuto il successo sperato, rivelandosi anzi un buco nell’acqua: ma oggi Google ha deciso, con Newsstand, di riprovare a dire la sua in un settore, quello dell’editoria online, potenzialmente molto redditizio. Newsstand si presenta come una via di mezzo tra l’omonimo servizio che Apple offre ai possessori dei suoi dispositivi mobili, strutturato come una specie di grande magazzino in cui gli utenti hanno a disposizione le varie “app” e poi effettuano il download direttamente alla fonte, ossia dall’editore, e Flipboard, che riunisce in un’unica schermata contenuti proveniente da fonti diverse.

Questa applicazione sarà utilizzabile dai possessori di dispositivi che utilizzano Android come sistema operativo: una mossa probabilmente studiata a tavolino dagli strateghi di Google, considerando che Android, nelle sue varie versioni, equipaggia circa l’80% degli smartphone attualmente in circolazione. Dalle parti di Mountain View devono aver pensato che una battaglia sui prezzi, almeno per ora, non è la via più sicura per fare di Newsstand un successo. Se poi consideriamo che per un’operazione di questo tipo sarebbero ovviamente necessari degli accordi con gli editori, ecco spiegata questa scelta, scelta che ovviamente Google si augura sia vincente.

Ma come si presenterà Newsstand e cosa vi troveranno gli utenti Android che vorranno usufruirne? Quella che avremo davanti sarà l’immagine di una vera e propria edicola, con l’unica differenza rispetto a quelle fisiche cui siamo abituati, di avere a disposizione una gamma di quotidiani e settimanali di cui dal vivo non potremmo mai disporre.

Google Newsstand Android

All’interno di Newsstand sarà infatti possibile consultare, gratuitamente e a pagamento, singolarmente e in abbonamento, poco meno di 2000 pubblicazioni, tra le quali per ora spiccano i grandi quotidiani a stelle e strisce come ad esempio il New York Times e il The Wall Street Journal. Nell’edicola di Google non vi sarà spazio solo per i quotidiani: potremo trovare periodici per tutti i gusti e tutti gli interessi, andando dal “The economist” a “Rolling Stone”, passando per “Time” e “Vanity Fair”, solo per fare qualche nome.

Se pensate che l’offerta si riduca semplicemente a quotidiani e periodici, vi sbagliate. In Newsstand sarà infatti possibile anche leggere diversi tra i blog più famosi della rete, come ad esempio “TMZ” e “Cool Hunting”. È finita qui? Ovviamente no, perché non potevano mancare i siti web di notizie: su Newsstand se ne troveranno tra i più importanti. Ad esempio sarà possibile consultare il sito dell’Huffington Post, dell’ABC News e della Reuters.

Una particolarità interessante è il fatto che sarà possibile visualizzare gli articoli anche in modalità “offline” e che potremo utilizzare un segnalibro nel caso in cui si dovesse interrompere la lettura per poi riprenderla in un secondo momento. Ma ciò che renderà Newsstand qualcosa di più di una semplice edicola digitale è la possibilità, che sarà data agli utenti, di vedere contenuti multimediali che nella dimensione cartacea non sono ovviamente fruibili.

Dopo aver dettagliatamente parlato di questa edicola virtuale, è l’ora della domanda fatidica. Chi potrà utilizzarla? Detto che si tratta di un servizio studiato per coloro che utilizzano Android come sistema operativo, bisogna specificare che gli utenti italiani dovranno probabilmente aspettare ancora un po’ prima di poterla provare. Eh sì, perché per ora l’edicolante digitale è disponibile solo per coloro che vivono nei paesi anglosassoni. Ma questo non deve certo scoraggiare chi ha la sfortuna di vivere dove il servizio è già attivo, perché come di consuetudine il lancio negli altri paesi, compreso il nostro, potrebbe essere questione di mesi se non addirittura di settimane.

Descritta l’ultima trovata di Google, restano da fare due cose, o meglio tre, se si risiede in Italia: aspettare che il servizio divenga utilizzabile nel nostro paese, una volta lanciato anche da noi, installarlo, recarsi ogni mattina all’edicola 2.0 per comprare il giornale e infine domandarsi quale sarà il prossimo passo di Google per diventare, sempre di più, un’azienda con attività e servizi in tutti i settori.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Google: notizie a pagamento su Android con Newsstand  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

La redazione di opinionZine è composta da professionisti, giornalisti e blogger specializzati nei settori di competenza.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento