Home » app »

Google Maps: le mappe degli interni di aeroporti e centri commerciali

 

Dopo aver introdotto la possibilità di ascoltare la musica su Youtube da Google Play Music, Big G torna a far parlare di sé.

Le mappe di Google sono divenute di uso comune per attingere a qualunque informazione stradale e, da adesso, sarà possibile utilizzare un nuova funzione, già sperimentata per le mappe di oltreoceano, che darà l’esatto percorso da seguire all’interno di specifici edifici al chiuso quali centri commerciali, aeroporti, alberghi, dislocati in tutto il territorio italiano.

Ciò è stato possibile grazie al servizio di localizzazione, già perfettamente funzionante in Google Maps, insieme all’utilizzo delle planimetrie di diversi edifici, messe a disposizione direttamente dai proprietari degli stabili o da chi per loro.

Allo stato attuale, mentre in altri paesi la funzione è perfettamente attiva e funzionante per un alto numero di edifici di interesse pubblico, in Italia, le planimetrie messe a disposizione di Google Maps, sono ancora relativamente poche, tra queste sono presenti l’aeroporto di Orio al Serio ed il Marco Polo di Venezia, tre delle principali stazioni ferroviarie nazionali, una trentina di centri commerciali e poche altre strutture.

Google Maps mappe interni edifici

Sicuramente a breve verranno inserite le mappe di altri edifici e sarà dunque possibile, stando comodamente seduti davanti al proprio personal computer o, direttamente sul posto tramite l’utilizzo di dispositivi mobili quali smartphone o tablet, visualizzare a schermo, intere mappe ed indicazioni per poter districarsi tra i vari locali e negozi all’interno di un centro commerciale oppure di poter visitare con estrema cognizione di causa musei e simili.

Particolare degno di nota è la possibilità di utilizzare, tramite smartphone o tablet, la funzione di localizzazione presente in Google Maps, all’interno degli stabili che hanno dato disponibilità a rendere pubbliche le proprie planimetrie, così, per mezzo di un’interessante funzione, sapremo in real time il punto esatto in cui ci troviamo grazie alla presenza di un indicatore a schermo che indica con estrema precisione la nostra posizione  e, così, poter decidere il percorso da fare per raggiungere una parte dell’edificio piuttosto che un’altra.

Sarà pertanto possibile, senza alzare il naso dal display del proprio dispositivo mobile, poter percorrere la strada più breve per spostarsi da un punto ad un altro, specie all’interno degli aeroporti o centri commerciali, senza dover perdere del tempo prezioso nel cercare indicazioni sparse all’interno degli stessi stabili.

Sono, queste, tutte funzioni utili per chi non conosce la zona in cui si trova o per chi, incuriosito dalla novità dell’esplorazione degli interni implementata da Google Maps, ha voglia di farsi un giro virtuale all’interno di un punto di interesse.

Insieme all’uscita di questa interessante funzionalità, Google, ha aggiornato anche la relativa applicazione su piattaforma Android per poter restare a passo con i tempi.

Inoltre, tra le svariate nuove funzioni, sulle rinnovate mappe sarà possibile effettuare delle personalizzazioni in base ai punti di interesse che, di volta in volta, si potranno indicare all’interno dei percorsi che avremo salvato e, ad ogni accesso, saranno già disponibili tra quelli da noi selezionati completi di commenti utili e, con l’uso continuativo e la sempre più affinata personalizzazione, le mappe di adatteranno e potranno suggerire anche ristoranti in base ai propri gusti.

Sarà anche possibile attingere ad una quantità pressoché infinita di immagini provenienti da qualunque parte del mondo e raccolte in un unico posto, foto ad alta qualità che sarà possibile apprezzare da qualunque angolazione scelta e, come sempre, comodamente da casa.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Google Maps: le mappe degli interni di aeroporti e centri commerciali  

Tag

,

Articoli simili

Autore

La redazione di opinionZine è composta da professionisti, giornalisti e blogger specializzati nei settori di competenza.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento