Extender HDMI Wireless di Lindy alla prova

 

Oggi vogliamo parlarvi di un oggetto davvero eccezionale per resa e prestazioni: l’Extender HDMI Wireless WHDI di Lindy.

Immagino che per molti di voi questa sequenza di parole anglosassoni non abbia alcun significato e vi confessiamo che anche per noi è stata una piacevole sorpresa scovare questo oggetto tecnologico.

Si tratta di un trasmettitore di segnale HDMI senza fili tra due dispositivi. Ad esempio se avete un decoder Sky posizionato in una stanza e un televisore in un altra stanza potete trasferire il segnale HDMI da uno all’altro senza l’uso di cavi, ma attraverso l’Extender HDMI Wireless WHDI di Lindy composto da un trasmettitore, un ricevitore e un cavo HDMI in dotazione.

La confezione comprende:
  • Extender HDMI Wireless x 2 (trasmettitore e ricevitore)
  • 2 alimentatori da 100…240VAC / 5VDC ~2,5A
  • Cavo HDMI da 1.2m
  • Cavo IR Extender da 1.4m
  • Manuale

Noi abbiamo testato le prestazioni dell’Extender in tre diverse configurazioni utilizzando differenti prodotti. I prodotti coinvolti nella prova, oltre all’Extender HDMI Wireless WHDI sono stati:

  • una stazione trasmettitrice composta da un un decoder SKY HD o da un altro dispositivo che emetta il segnale HDMI oppure DVI, per cui è necessario un adattore (nel nostro test abbiamo utilizzato un PC portatile ToshibaTecra S11) ;
  • una stazione ricevente composta da un  televisore/schermo che supporti l’alta definizione e quindi sia dotato di porta HDMI, nel nostro caso un televisore Samsung 24”
Configurazione 1

Dispositivi utilizzati: Decoder SKY HD, TV Samsung 24”

In un appartamento su due piani, con muri abbastanza spessi, abbiamo configurato il sistema sulla base del seguente schema (la distanza in linea d’aria tra il trasmettitore di segnale e il dispositivo ricevente è di circa 6 metri):

Risultati:

Avvio e autoconfigurazione:  l’avvio dell’autoconfigurazione è un po’ lenta, i led blu di connessione wireless si accendono immediatamente, mentre quelli del segnale audio video tardano un po’.
Qualità del segnale: il segnale non è pulitissimo e ogni tanto salta, ma quando il segnale è stabile la qualità dell’immagine è ottima.

Questa configurazione non garantisce la stabilità del segnale, basta un minimo disturbo per provocare un abbassamento di qualità o la perdita totale.

Come segnalato dallo stesso produttore, la qualità del segnale dipende dalla presenza di muri e di sicuro questa è la causa principale di instabilità.

Bisogna notare inoltre che  il segnale del telecomando, se usato al piano inferiore dove c’è il televisore, non raggiunge il decoder al piano superiore.

Configurazione 2

Dispositivi utilizzati: Decoder SKY HD, TV Samsung 24”

Sempre nella stessa abitazione del test precedente, ma sullo stesso piano, con una distanza di circa 4 metri tra il dispositivo trasmettitore e quello ricevente secondo il seguente schema:

Risultati:

Avvio e autoconfigurazione: forse perchè il precedente test ha rappresentato la prima accensione del prodotto, in questo caso l’avvio è stato più veloce e l’autoconfigurazione ci ha permesso di essere collegati in tempi rapidi.
Qualità del segnale: il segnale è perfetto e non si registra in nessun caso alcun disturbo.

Configurazione 3

Dispositivi utilizzati: PC Toshiba Tecra S11 con Docking Station dotata di uscita DVI (abbiamo utilizzato un adattatore, non compreso nel prodotto), TV Samsung 24”.

Stessa abitazione del test precedente, stesso piano, con una distanza di circa 4 metri tra il dispositivo trasmettitore e quello ricevente secondo il seguente schema:

Risultati:

Avvio e autoconfigurazione: veloce come nel secondo test, senza problemi.
Qualità del segnale: anche in questo caso la qualità è ottima, il segnale è pulito da interferenze e stabile. Vista la presenza del PC, abbiamo provato due diverse risoluzioni in modo da valutarne le performance:

  • Clonando lo schermo il segnale sulla TV è risultato perfetto impostando la risoluzione del PC a 1600 x 900
  • Anche alla risoluzione massima della TV, ovvero 1920 x 1080, il segnale risulta pulito e perfetto.

Da notare che il segnale trasmesso sulla TV non comprende il suono, dovuto all’uscita DVI che non permette di trasferire l’audio ma solo il segnale video.

Conclusioni

Eccoci quindi arrivati alle conclusioni di questo test. Cercando in rete prodotti simili, riteniamo che Extender HDMI Wireless WHDI di Lindy sia uno dei migliori per il rapporto qualità/prezzo: esistono infatti prodotti molto più costosi, ma con caratteristiche del tutto simili.

Il prodotto è esteticamente molto accattivante, la configurazione è semplice ed intuitiva e il sistema funziona alla perfezione, fatta eccezione per la presenza di muri spessi che disturbano il segnale, come d’altronde dichiarato dal produttore stesso.

Se dunque la vostra esigenza è quella di trasferire un segnale HDMI da una zona ad un altra del vostro appartamento per distanze non superiori ai 20 metri e senza l’uso di cavi, questo è il prodotto adatto.

L’Extender HDMI Wireless WHDI è acquistabile sul sito Lindy al prezzo di 364,35 €.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Extender HDMI Wireless di Lindy alla prova  

Tag

, , , , ,

Articoli simili

Autore

La redazione di opinionZine è composta da professionisti, giornalisti e blogger specializzati nei settori di competenza.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento