È arrivato il nuovo servizio cloud Google Drive

 

L’ultimo aggiornamento Google, atteso dagli appassionati del gigante di Mountain View, è diventato attivo dal 24 Aprile. Google Drive è il nuovo servizio di archiviazione dati online e si prepara a svolgere un ruolo da protagonista nel mondo della condivisione dei file.

Basato sulla tecnologia dei cloud, Google Drive andrà a sostituire il predecessore Google Docs che forniva già un servizio di archiviazione online dei documenti per gli account Google. Ovviamente il nuovo servizio porta con sè altre innovazioni.

Disponibile per PC, Mac, Android e a breve per iOS, Google Drive permette di condividere, elaborare, creare e ricercare i propri file ovunque ci sia una connessione internet, per avere sempre a portata di mano i propri documenti. Al momento il servizio non è disponibile per tutti gli utenti Google, ma accedendo alla homepage di Google Drive è possibile richiedere l’invio di una notifica per entrare in lista d’attesa ed essere informati quando sarà pronto il proprio spazio virtuale di archiviazione. Tra le principali funzioni troveremo la possibilità di:

  • Creare direttamente nuovi file, documenti o presentazioni, anche in modalità condivisa, per collaborare a distanza nella realizzazione di un progetto.
  • Interagire con i prodotti Google,condividendo i propri file in sostituzione degli allegati inviati con il proprio account Gmail, oppure caricando direttamente immagini e video su Google+.
  • Effettuare ricerche tra i propri documenti, attraverso parole chiave, o selezionando il tipo di file o l’autore, per trovare ciò di cui si ha bisogno più rapidamente.
  • Visualizzare qualsiasi file, anche in assenza del programma specifico sul proprio computer. Google Drive offre la possibilità di visualizzare oltre 30 tipi di estensioni, compresi video in HD e file Adobe Illustrator e Photoshop.
  • Condividere qualsiasi contenuto solo con le persone selezionate.
  • Tornare indietro nel tempo, attraverso un sistema di sicurezza con il quale risalire ai salvataggi precedenti di un file fino a 30 giorni. In questo modo è sempre disponibile una copia di backup per proteggere il proprio lavoro.

Tutti questi servizi promettono di essere rapidi, intuitivi e di facile utilizzo. Basterà quindi installare Google Drive sul proprio dispositivo e trascinare il file selezionato nella cartella creata dall’applicazione per sincronizzare i documenti e iniziare a condividere i propri file.

Lo spazio di archiviazione disponibile per ogni nuovo utente è di 5 GB con l’account gratuito. Con un costo minimo è possibile eseguire l’upgrade a 25 GB con 2,49 $ al mese, e 100 GB con 4,99 $ mensili. Per chi avesse necessità di maggiore spazio, sono disponibili fino a 16 TB di memoria. In questo modo il servizio si dimostra attento alle esigenze di differenti tipologie di utenti, pronto a concorrere con avversari degni di nota come DropBox e SkyDrive.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
È arrivato il nuovo servizio cloud Google Drive  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Laureata in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità presso l’Università di Pavia, coltiva da sempre la passione per tutto ciò che è creativo: dal disegno alla scrittura. Essere autrice di un blog significa mettere le proprie conoscenze ed esperienze a disposizione degli utenti sperando che possano essere utili così come altri blogger sono stati, e continuano ad esserlo per lei.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento