Da oggi Dropbox offre più spazio ai suoi clienti Pro

 

Ma come sei grande Dropbox! È per battere meglio la concorrenza. Sì, perché tra i motivi alla base della scelta commerciale del team di Dropbox di raddoppiare la capacità di archiviazione a disposizione della clientela Pro, c’è senza dubbio la concorrenza sempre più pressante da parte dei servizi di cloud computing, in particolare Azure di Microsoft, iCloud di Apple e Drive di Google.

Cerchiamo innanzitutto di capire in che cosa consista la piattaforma di file hosting Dropbox visto che, a detta di molti, la tecnologia cloud rappresenta il futuro.

La nota scatoletta azzurra è un software multipiattaforma (disponibile per Windows, Mac OS X, Linux, iOS e Android) che permette di archiviare ed inviare file tramite un server e dà agli utenti la possibilità di condividere i documenti caricati online tra tutti i dispositivi in loro possesso, dallo smartphone al pc, il tutto senza occupare spazio su supporti fisici di archiviazione, ma utilizzando esclusivamente Internet. A questa funzionalità si aggiunge la sincronizzazione file web, la quale consiste nella possibilità per gli utenti di scaricare e uploadare file da un computer all’altro se entrambi connessi ad Internet.

Dropbox

Aprendo un account gratuito con la piattaforma Dropbox, oltre ad una cartella con 2 GB di spazio online per i propri documenti, si scarica ed installa anche una applicazione, il client Dropbox, che si ritrova nel pc nei panni di una cartella la quale ha il compito di gestire i dati messi online senza bisogno di accedere all’applicazione web. In pratica, quando si aggiunge un file ad una delle cartelle Dropbox locali, sulla sua icona appaiono due frecce blu: quando esse diventano verdi significa che il processo di sincronizzazione tra la cartella remota e la cartella in rete è terminato ed il file locale è anche a disposizione del server di Dropbox, pronto per essere condiviso con chiunque. A quel punto è sufficiente copiare l’indirizzo web per far sì che il destinatario possa visualizzare e scaricare il file anche senza essere iscritto a Dropbox, col vantaggio che per ogni utente invitato sulla piattaforma ricevi 250MB -fino a un massimo di 8GB- in più da utilizzare per l’archiviazione dati.

Un’alternativa per avere maggior spazio a disposizione e una velocità di download e upload massima è l’account Pro a pagamento. Ed è qui che Dropbox ha fatto il salto prestazionale in avanti: gli attuali piani Pro 50 e Pro 100 che offrivano, il primo 50 GB al costo 9,90 dollari al mese e il secondo100 GB a 199,00 dollari all’anno, raddoppiano ottenendo, per la stessa medesima cifra, rispettivamente una spazio da 100 e 200 GB. Per chi necessiti di capacità ancora superiori la novità è il nuovo piano Pro da 500 GB che Dropbox propone a 49,99 dollari mensili e 499 dollari su base annuale.

I vantaggi della tecnologia cloud sono tanti e, se sarà un’estate bollente, non preoccupatevi, tutto quello che mettete in Dropbox è salvo, anche qualora il pc andasse a fuoco.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Da oggi Dropbox offre più spazio ai suoi clienti Pro  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Con una laurea del Politecnico in tasca, è un ingegnere che corteggia la parabola della comunicazione; ha il temperamento schietto e limpido della sua scrittura, sul web è conosciuta come Samanthifera, all'alter ego non c'è scampo. L'indole curiosa di tutto è la maestra che le ha insegnato a mettere vita dentro le parole.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento