Bad Piggies: la vendetta dei maialini di Rovio

 

Chissà se quelli che hanno inventato Angry Birds furono ispirati dal De Ira di Seneca, il trattato scritto a beneficio dell’imperatore Nerone in cui il filosofo sostiene la tesi secondo la quale la causa ultima della rabbia sia la speranza. Come a dire che ci arrabbiamo perché siamo troppo ottimisti. Può darsi, ad ogni modo, se anche io come la software house finlandese avessi prodotto uno dei videogames più giocati al mondo mostrando come si diventa milionari con una app per iPhone, nel caso in cui non fossi stata ottimista lo sarei diventata. La prima versione fu rilasciata nel 2009 esclusivamente per piattaforme iPhone e iPod Touch; in seguito, la Rovio ha prodotto versioni per altri smartphone touchscreen-based, inclusi quelli che utilizzano Android e i sistemi operativi Symbian.

Se giochi ad Angry Birds, ti trovi al comando di una squadra di volatili variopinti e multiformi che esplodono, cadono come un macigno o si moltiplicano in aria e la tua missione è fare crollare il mondo in testa ai tanto perfidi quanto simpatici maiali verdi, tondeggianti e guerrafondai, ghiotti delle uova degli uccelli e arroccati in costruzioni di legno, ghiaccio o roccia più o meno fortificate. Tra i motivi del successo di questo casual game ci sono il prezzo, i continui aggiornamenti che gli sviluppatori apportano al gioco, aggiungendo livelli su livelli e le raffinate edizioni a tema, dal Capodanno cinese per l’anno del drago al carnevale di Rio.

Ora, dopo la discesa fino alla posizione 47 nella lista delle app più vendute dell’iTunes App Store americano, Rovio ha deciso di invertire la prospettiva con un nuovo spin-off della serie il quale, abbandonate le fionde, vede i maiali verdi (Bad Piggies, questo il titolo scelto) su un’isola apparentemente deserta nel ruolo dei protagonisti che debbono rubare le uova ai pennuti non – ancora – arrabbiati: Mikael Hed, CEO di Rovio ha dichiarato che “Bad Piggies dà l’opportunità di giocare nei panni del secondo personaggio più amato dell’universo di Angry Birds e di esplorare questo ricco mondo attraverso gli occhi verdi dei maiali”.

Bad Piggies Angry Birds

La grafica resta essenziale e le regole del gioco sono molto semplici: per raggiungere i nidi, i maiali debbono progettare macchinari di varia sorta e tu, che li aiuti nell’intento, ricevi una due o tre stelle a seconda del modo in cui i trabiccoli vengono costruiti; se riesci a non farli sfasciare prima del tempo, passi al livello successivo.

Bad Piggies ha richiesto un anno di lavoro, avrà probabilmente un prezzo al pubblico di 0,79 euro e sarà rilasciato per sistemi operativi iOS, Android e sul Mac a partire dal 27 settembre, ma è in preparazione anche una versione per Windows 8 e Windows Phone.

Difficile dire se il nuovo videogioco che ci schiera dalla parte dei cattivi saprà replicare il successo di Angry Birds il quale ha avuto dalla sua i Green Day con la canzone Oh Love e una presentazione nello spazio, ma al momento queste non sono domande da porci. Verdi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Bad Piggies: la vendetta dei maialini di Rovio  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Con una laurea del Politecnico in tasca, è un ingegnere che corteggia la parabola della comunicazione; ha il temperamento schietto e limpido della sua scrittura, sul web è conosciuta come Samanthifera, all'alter ego non c'è scampo. L'indole curiosa di tutto è la maestra che le ha insegnato a mettere vita dentro le parole.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento