Arrivano le impronte digitali sugli smartphone per una maggiore sicurezza

 

I nostri smartphone diventeranno sempre più”smart”.  Già, perché tra qualche anno saranno così efficaci da riconoscere il loro legittimo proprietario leggendo le sue impronte digitali. L’innovazione scatenerà l’entusiasmo degli appassionati e l’interesse dei professionisti che lo usano quotidianamente per lavoro, garantendo a tutti un più elevato livello di sicurezza.

Quello appena prospettato è uno scenario futuristico ma del tutto plausibile, visti anche i recenti progetti delle case produttrici di mobile più famose al mondo come Apple e Samsung.
L’azienda della mela morsicata e quella coreana produttrice di design e funzionalità eccellenti ancora una volta scendono in campo per accaparrarsi una fetta del mercato mobile, proponendo design tecnologici che seguono l’onda di questa novità assoluta.
Nella lunga guerra tra le due, combattuta a colpi di applicazioni e design innovativi, per ora è  Apple a portare a casa una vittoria schiacciante, con l’annuncio della prossima uscita di un device dotato di lettore di impronte digitali.

L’azienda del compianto e geniale Steve Jobs, continuando sulla scia delle sue ottime strategie marketing, ammette di avere una succulente novità per gli iPhone addicted. Il nuovo iPhone 5S, il cui lancio è previsto per l’estate, sarà dotato di una funzione che permetterà di soppiantare il vecchio tasto “home” dell’iphone con il riconoscimento tramite impronta digitale.
Ad accreditare la soffiata, il noto acquisto da parte di Apple di Authen Tec, un’azienda che si occupa di sicurezza informatica e in particolare di tecnologie biometriche.

Si pensi alla riduzione da “molti” a “uno” dei numerosi device che utilizziamo quotidianamente, tramite la progettazione di un unico gioiello tecnologico che possa adempiere a tutte le funzioni precedentemente fornite da altri strumenti tecnologici.
L’utilizzo del riconoscimento tramite impronte digitali sarebbe quindi fondamentale per proteggere l’enorme quantità di dati racchiusi in una tecnologia del genere.

Il trend delle tecnologie sempre più intelligenti e sicure, come anticipato, è seguito anche dall’ acerrima rivale di Apple. Nel suo Galaxy S3, aveva già integrato una sofisticata funzionalità: la “faceunlock”, ovvero il riconoscimento facciale. Nel neonato Galaxy S4, invece, sembra che le cose si facciano più serie e che questa funzionalità sia stata perfezionata.

Riconoscimento tramite impronte digitali e riconoscimento facciale, sono ancora solo due delle novità delle quali potremmo usufruire sui nostri smartphone. Apple, Samsung e, molte altre concorrenti in modo del tutto “top-secret”, stanno studiando per dare agli utenti la possibilità di un riconoscimento vocale.
Nulla a che fare con  Siri, il software di riconoscimento vocale pubblicizzato sul sito web della Apple con lo slogan “ogni tuo desiderio è un ordine” o con il suo nemico di casa Samsung ,S Voice assistente virtuale multifunzione.
Questi software infatti sono degli assistenti molto “servizievoli”  ma pur sempre dei sistemi “stimolo-risposta” ancora troppo poco intelligenti ed autonomi.

Analizzando questa e le altre recenti proposte di funzionalità cui tendono i futuri mobile-design, è evidente l’importanza crescente che sta assumendo la perfezione tecnologica e la privacy. I devices del futuro saranno plasmati dall’unione di questi due elementi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Arrivano le impronte digitali sugli smartphone per una maggiore sicurezza  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Napoletana, laureata in Comunicazione Istituzionale d’Impresa presso l'università Suor Orsola Benincasa e maniaca dei Social Network, anche se 140 caratteri le sembrano sempre troppo pochi. Ha collaborato alla creazione di contenuti per blog su diverse tematiche. La curiosità e l’opinione altrui sono lo stimolo e il motore della sua passione e opinionZine è il pane per i suoi denti.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento