APC: in arrivo il primo desktop PC con Android

 

Continuano i progetti sviluppati per realizzare mini computer a basso costo come Raspberry Pi e CuBox. Questa volta tocca ad APC, il primo desktop PC con a bordo Android, ideato dalla nota azienda taiwanese Via, produttrice di componenti per PC ed altri dispositivi.

Via Android PC 8750 è in sostanza una scheda madre ultra compatta, in formato Neo-ITX, che si può allacciare a qualsiasi monitor o televisione, per riprodurre contenuti multimediali; è dotato di connettore Ethernet, prese jack per cuffie e microfono audio e diversi ingressi: quattro porte USB 2.0, una slot per microSD e due uscite video, una VGA e una HDMI (riproduce filmati a 720p).

APC

Dotato di processore WonderMedia 8750 a 800Mhz basato su ARM11, l’APC dispone di 512 MB di RAM DDR3 e di 2 GB di spazio di archiviazione in formato flash. Ma la vera novità, che lo contraddistingue dal già noto Raspberry Pi, è che il mini computer di Via Technologies utilizza come sistema operativo Android Gingerbread 2.3, in versione modificata per accogliere mouse e tastiera.

L’Android PC è piuttosto piccolo, misura 17 x 8,5 cm e può essere alloggiato in qualsiasi chassis standard Mini-ITX o microATX a seconda dei gusti e delle necessità degli utenti; inoltre consuma solo 4 watt in idle e 13,5 watt a pieno carico.

APC

L’APC sarà in vendita a partire da luglio al prezzo di 49 dollari, ma potrà già essere pre-ordinato a partire dai prossimi giorni: sul sito ufficiale è possibile lasciare il proprio indirizzo e-mail per ricevere tutti gli aggiornamenti a riguardo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
APC: in arrivo il primo desktop PC con Android  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Laureata in Comunicazione Massmediale presso la facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere dell’Università Cattolica di Milano, affascinata dal mondo della comunicazione, e della scrittura, come una delle forme che più incarna questa missione. I saggi a scuola, il diario personale a casa, scrittura creativa all’università e ora il blog. Una realtà dove si scrive per gli altri, dove ciò che conta è chiarezza, semplicità e arrivare al lettore. Ed ecco che qui, allora, la scrittura diventa ancora più dialogo.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento