Accessori iPhone 2014: con Scentee le notifiche diventano olfattive

 

Un cellulare o un tablet in grado di produrre sensazioni olfattive e aromi da assaporare vi sembra qualcosa di fantascientifico, impossibile da realizzare con le tecnologie attuali? Bene, dovrete ricredervi perché tutto questo è già realtà, grazie ad una azienda del Sol Levante che ha progettato un accessorio in grado di trasformare un oggetto di uso comune come un iPhone in un vero e proprio produttore di odori piacevoli. Un 2014 che si prospetta ricco di novità in fatto di accessori per smartphone o iPhone

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di fotografare, tappa per tappa, il percorso seguito dall’azienda giapponese per produrre Scentee, questo il nome del gadget che permette al nostro smartphone di emettere notifiche odorose: un’idea forse strampalata, ma di sicuro originale e forse capace di aprire un nuovo mercato a metà tra il tech e la cosmesi.

Come funzionano le notifiche profumate con Scentee

Cominciamo col dire, anzitutto, che il prodotto è stato realizzato per funzionare per adesso sui device marchiati Apple: dunque esclusivamente iPhone e iPad. Inoltre, affinché il proprio dispositivo si tramuti in un produttore di sensazioni olfattive, non sarà sufficiente solo istallarvi una App dedicata, ma sarà necessario collegare tramite l’ingresso delle cuffie un piccolo apparecchio deputato appunto alla realizzazione dell’essenza profumata.

Scentee iphone notifiche

Infatti, all’interno di Scentee è presente una cartuccia contenente del profumo liquido, insieme a dell’acqua purificata e dei surfactanti che ne migliorano la solubilità. Da questa combinazione, Scentee è in grado di ricreare la fragranza prescelta tra quelle messe in commercio dalla società giapponese: il dispositivo potrà così essere associato alle varie notifiche dello smartphone, e ci avvertirà di un nuovo messaggio attraverso la profumazione che il gadget nebulizzerà nell’aria. Ovviamente saranno gli input dell’utente a dire a Scentee come e quando funzionare e, qualora possa sembrare sostanzialmente inutile essere avvisati della ricezione di un nuovo SMS da una spruzzata di profumo, ben diverso sarà collegare il funzionamento del gadget alla sveglia, per cominciare la giornata con la fragranza prescelta.

L’eccentrico accessorio, per giungere a questi risultati, ha richiesto oltre tre anni di ricerche: infatti, le prime versioni erano, a detta di chi le ha testate, un po’ rozze poiché prevedevano un dispositivo meccanico che attivava la fuoriuscita del profumo. La versione definitiva può invece contare su un sistema ad ultrasuoni, oltre che un avvisatore a led che si illumina di vari colori a seconda della tipologia di notifica da segnalare.

Per quanto riguarda le sue dimensioni, Scentee pesa solo 17 grammi, ma non si può dire che sia piccolo: ha una forma tondeggiante che rimanda molto da vicino ai comuni diffusori di profumi per ambiente. Di sicuro, in tasca non è molto comodo da tenere, dunque il suo uso è consigliato quando il proprio telefono o tablet sono appoggiati su una superficie.

Scentee accessori iphone 2014

Dove si acquista e i prezzi

Vediamo dunque i prezzi al pubblico di questo accessorio così singolare: Scentee costa 35 dollari, e all’interno della confezione ci sono il cavo di ricarica, un supporto, il manuale e una capsula contenente il profumo. Le ricariche costano invece 5 dollari, e ognuna è in grado di assicurare circa 100 nebulizzazioni. Inoltre, alcune fragranze sono davvero particolari: accanto a quelle tutto sommato ovvie che riproducono essenze floreali, infatti, sarà possibile scegliere profumazioni davvero sui generis, ma non per questo meno piacevoli, come nel caso di quelle all’essenza di grigliata mista o di patate arrosto.

Il gadget si può acquistare online su Amazon, mentre l’applicazione di Scentee è commercializzata su iTunes ed è compatibile con iPad 2 e modelli di iPhone dal 4s in su. A breve, inoltre, il diffusore sarà disponibile anche per prodotti con sistema operativo Android.

Il futuro di Scentee

E se fin qui Scentee vi è sembrato solo l’ennesimo prodotto per geek col pallino dei device più all’avanguardia, considerate due aspetti: il primo attiene al fatto che l’azienda produttrice del gadget pare stia cercando di stringere accordi con alcune tra le più importanti case produttrici di profumi, affinché le stesse concedano alla società la facoltà riprodurre le loro essenze. Dunque, con Scentee c’è la concreta possibilità che nasca un nuovo business. Inoltre si consideri anche l’aspetto pratico: chi produce profumi potrà far saggiare campioni dei suoi prodotti in anteprima, inviando a milioni di persone la nuova fragranza creata.

Alla luce di tutto ciò, siamo poi così sicuri che Scentee sia solo un innocuo gingillo destinato a sparire nel giro di una stagione?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Accessori iPhone 2014: con Scentee le notifiche diventano olfattive  

Tag

,

Articoli simili

Autore

La redazione di opinionZine è composta da professionisti, giornalisti e blogger specializzati nei settori di competenza.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento